Percorso della

Rugata Savinese 2019

56° edizione della Sagra della porchetta.

Iscrizione e partenza domenica 8 settembre ore 9.00

Corso Sangallo

Monte San Savino

 

 

 

 Camminata non competitiva di circa km 8,5

 

Scarica il percorso su Google Earth

 Per visualizzazione il percorso occorre aver istallato Google Earth

 

 

 

 

Regolamento 

La Corte dei Sapori

 Degustazione e vendita di prodotti tipici locali

 

Iscrizione entro il 20 agosto 2019

 

Articolo 1 - Identificazione amministrativa della manifestazione

La manifestazione rientra tra le manifestazioni così definite dalla L.R. 31/01/2005, n. 18, di disciplina del settore fieristico e dal D.P.G.R. 02/11/2006, n. 50/R Regolamento di esecuzione della legge regionale 31/01/2005, n. 18.

Ai fini della legge e del presente regolamento si intendono per:

“Manifestazioni fieristiche” le attività commerciali, limitate nel tempo e volte alla promozione, presentazione ed eventuale commercializzazione di beni e servizi che si svolgono in spazi fieristici.

Tipo manifestazione:

x Fiera  

La manifestazione ha lo scopo di favorire gli scambi commerciali, rappresentando un momento d’incontro tra venditori e acquirenti, con vendita dei prodotti oggetto della manifestazione;

 

Fiera generale o specializzata:

fiera generale (se aperta a diversi settori merceologici);

fiera specializzata (se aperta ad un solo settore merceologico);

 

All’attività di vendita effettuata durante il periodo di svolgimento delle fiere campionarie e mostre di prodotti all’uopo autorizzate, nei confronti dei visitatori, purché riguardi le sole merci oggetto della manifestazione e non duri oltre il periodo di svolgimento delle manifestazioni stesse, non si applicano le disposizioni contenute nel titolo II della L.R. n. 28/2005 (Codice del Commercio). 

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Pro-Loco di Monte San Savino con la collaborazione di altre Associazioni locali.

 

Articolo 2 - Finalità della manifestazione

L'iniziativa intende perseguire obiettivi di carattere promozionale nel cui ambito l’attività di vendita, pur se ammessa in quanto necessaria e consentita dalla normativa, non costituisce la finalità primaria della manifestazione.

Con essa infatti l’Associazione propone un’occasione di promozione dei seguenti prodotti: ______________, come strumento di tutela del territorio, promozione turistica e possibile fonte di integrazione del reddito per i partecipanti.

I due principali obiettivi sono:

1) Presentazione, promozione e valorizzazione dei beni e servizi oggetto della manifestazione;

2) Promozione del territorio nel quale si svolge la manifestazione.

 

Articolo 3 - Periodo di svolgimento della manifestazione

La manifestazione fieristica si svolge nei giorni: Sabato 7 e Domenica 8 Settembre 2019

Con il seguente orario di apertura:                  dalle ore ___9,00__________ alle ore ___22,00_________

 

Articolo 4 - Sede di svolgimento della manifestazione

La manifestazione fieristica viene effettuata in:

 

Aree temporaneamente adibite a spazi fieristici (aree che non abbiano come finalità esclusiva la realizzazione di manifestazioni fieristiche quali: centri storici, piazze, parchi, oppure spazi appositamente attrezzati con specifiche strutture, quali tensostrutture o similari delle quale se ne ha l’uso)

 

La manifestazioni fieristica è composta da n. __________ espositori. Ad ognuno di essi verrà riservato uno spazio espositivo di circa _________ mq.  

 

Articolo 5 - Richieste di partecipazione e criteri di ammissione

Hanno titolo a partecipare alla manifestazione enti, associazioni, operatori economici impegnati occasionalmente o professionalmente nel settore produttivo, o commerciale, o dei servizi, nell’ambito delle finalità della manifestazione.

Le domande di partecipazione vanno presentate in forma scritta entro la data stabilita dall’Ente Organizzatore.

In caso di accoglimento della domanda l’Ente Organizzatore ne dà conferma scritta al richiedente. La conferma costituisce titolo di partecipazione non cedibile e valido solo per il soggetto intestatario.

L’Ente Organizzatore si riserva, nell’interesse della manifestazione, di esaminare domande presentate dopo il termine suindicato e fino al giorno della manifestazione, ma senza garanzia di riscontro e di ammissione.

I soggetti richiedenti saranno ammessi, a discrezione dell’Organizzazione e nell’interesse della manifestazione, previa accettazione delle condizioni di cui ai successivi punti 6 e 7, fino ad esaurimento della disponibilità di superficie concessa. L’eventuale ammissione non costituisce diritto di accesso a edizioni successive.

 

Articolo 6 - Quote di partecipazione:

La quota di partecipazione, da versare entro l’inizio della manifestazione, è stabilita come segue:

- € ____30.00______, per spazio espositivo.

- In caso di disdetta la quota di partecipazione, verrà comunque addebitata e la quota di partecipazione già versata non sarà restituita ma concorrerà a coprire le spese di ordine amministrativo, promozionale ed organizzativo.

L’Ente Organizzatore all’atto del pagamento rilascerà idonea quietanza.

 

Articolo 7 - Disposizioni e responsabilità a carico dell’organizzatore

Adempimenti precedenti l’inizio della manifestazione:

a) chiedere ed ottenere la licenza di cui all’art. 80 del TULPS, qualora siano installate apposite strutture per lo stazionamento del pubblico;

b) presentare nei termini previsti dal competente ufficio comunale la segnalazione certificata di inizio attività per lo svolgimento della manifestazione corredata da idonea documentazione;

c) approntare le strutture al fine di consentire l’eventuale sopralluogo di verifica;

d) inoltre l’organizzatore provvederà a stipulare idonea polizza assicurativa per la responsabilità civile verso terzi.

2. Altri adempimenti:

a) provvedere al pagamento della TOSAP/COSAP (se dovuta) e della TARSU nei termini previsti dai rispettivi regolamenti comunali, direttamente presso i concessionari dei servizi;

b) disporre affinché l'area sia funzionalmente attrezzata con banchi e ombrelloni, contenitori per il deposito dei rifiuti da parte del pubblico e quant'altro necessario alla funzionalità della manifestazione, con particolare attenzione all'aspetto igienico sanitario.

In particolare:

· l’area riservata ai generi alimentari deve essere nettamente separata da quella riservata ai prodotti non alimentari;

· al termine della manifestazione, i rifiuti di qualsiasi genere dovranno essere stoccati con le modalità concordate con il concessionario del servizio.

c) determinare la disposizione dei posteggi e il numero massimo degli espositori entro l'area concessa, secondo la propria discrezionalità e per il miglior successo della manifestazione, ma tenendo conto che, per numero e disposizione, non si crei pericolo per la sicurezza pubblica e siano assicurati idonei corridoi di servizio per i mezzi di soccorso pubblico.

d) controllare, nell'ambito della propria attività organizzativa, che gli espositori siano muniti, per l'esposizione, di idonea e adeguata attrezzatura, e si attengano alle seguenti prescrizioni di carattere generale;

e) accertarsi che le eventuali strutture installate siano accompagnate dai relativi certificati di collaudo statico e di corretto montaggio e dalle eventuali dichiarazioni di conformità alla regola d’arte nel caso di impianti elettrici (Decreto M.S.E. 22/01/2008, n. 37);

f) tenere a disposizione degli organi di vigilanza e di controllo i certificati di omologazione e le risultanze delle verifiche tecniche eventualmente effettuate.  

 

Articolo 8 - Disposizioni e responsabilità a carico degli espositori

Ogni espositore che partecipa alla manifestazione fieristica deve:

a) accedere all'area espositiva e allestire il proprio stand entro l’ora stabilita dall’Ente Organizzatore, pena l'esclusione dalla manifestazione.

b) allestire lo spazio loro riservato con ordine e senza andare oltre l'area di posteggio loro assegnata;

c) permanere per tutta la durata della manifestazione e provvedere allo sgombero dell'area alla fine della stessa, senza lasciare carte, cartoni o altro materiale che insudici il posto, depositando il materiale di rifiuto negli appositi contenitori predisposti dall’organizzazione.

d) moderare i rumori che possono disturbare lo svolgimento della mostra. In particolar modo è fatto divieto assoluto all’espositore di usare dispositivi di amplificazione sonora.

e) non intralciare con alcunché i corridoi di passaggio della mostra.

f) effettuare la vendita nel rispetto della vigente normativa fiscale.

All’atto della domanda il richiedente si impegna a partecipare alla manifestazione nell’area che gli verrà assegnata, anche se le dimensioni risulteranno diverse da quelle richieste, e ad accettare le condizioni previste dal presente regolamento, nonché le eventuali ulteriori prescrizioni integrative che dovessero essere emanate dall’Ente Organizzazione in qualsiasi momento, nell’interesse della manifestazione.

Altre disposizione in materia di igiene degli alimenti nel caso la fiera riguardi anche il settore alimentare:

a) I prodotti esposti devono essere collocati sugli appositi banchi, quelli non confezionati devono essere protetti con opportuni accorgimenti al fine di evitare ogni forma di insudiciamento.

b) I prodotti deperibili dovranno essere conservati a temperatura refrigerata, e i banchi di esposizione dovranno essere conformi a quanto stabilito dalla Ordinanza del Ministero della Sanità 3 aprile 2002.

c) E’ consentita l'offerta di piccole porzioni di prodotto, nella forma di degustazione a scopo promozionale, usando gli opportuni accorgimenti ai fini igienici.

d) La vendita di prodotti alimentari e l’eventuale somministrazione di alimenti e bevande dovrà avvenire nel rispetto delle normative vigenti in materia di igiene, sanità e pubblica sicurezza, compresa la notifica prevista ai sensi dell’articolo 6 del Reg. (CE) n. 852/2004 e Piano di autocontrollo (H.C.C.P).

 

Articolo 9 - Disposizioni finali

Contro i trasgressori alle presenti disposizioni possono essere adottati dall’organizzatore i provvedimenti dell'allontanamento dalla manifestazione e dell'esclusione anche definitiva dalle manifestazioni future, fatte salve le eventuali sanzioni amministrative o penali previste da altre leggi o regolamenti vigenti in materia.

Al comune non possono essere imputate responsabilità di qualsiasi natura per danni che dovessero derivare, a qualsiasi titolo, all'Ente Organizzatore, agli espositori o ai frequentatori dei luoghi destinati alla manifestazione, né per eventuali danni arrecati o subiti da terzi a qualsiasi titolo.

Ogni singolo operatore nel partecipare alla manifestazione fieristica è direttamente responsabile dei danni che dovesse arrecare alla cosa pubblica o privata o a persone nell'espletamento della propria attività.

 

 

 

Scarica modulo di adesione

 

Una volta compilato invialo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.